Toyota già al lavoro sugli sterrati sardi

Ci siamo, il Rally Italia Sardegna 2018 è partito con l’apertura delle iscrizioni, che chiuderanno il 9 maggio, e con i test delle case ufficiali. Come già avvenne lo scorso anno è stata la Toyota ad iniziare i test sugli sterrati isolani scegliendo anche stavolta come location la Gallura. La conformazione delle strade galluresi ricorda moltissimo infatti quella delle speciali dell’Argentina, il prossimo appuntamento iridato in programma a fine mese. E così la Toyota Yaris Wrc ha effettuato la settimana scorsa con al volante i tre piloti ufficiali Ott Tanak, Jari-Matti Latvala e Esapekka Lappi quattro giorni di prove a San Giacomo, Aggius, La Prugnola e Luras.

Il lavoro dei piloti, come confermato dai responsabili dei test del team nipponico, vale a dire l’ex pilota Lasse Lampi e Timo Kankkunen fratello del più celebre Juha, è stato tutto mirato a cercare il giusto set up in vista della trasferta in Argentina e del prossimo Rally Italia Sardegna, in modo da rendere competitiva la vettura giapponese sugli sterrati lenti. «Questa vettura può vincere dappertutto – ha commentato Tanak a San Giacomo -. Vedrete, dopo la bella gara che abbiamo fatto in Corsica finendo sul podio, ci faremo valere anche in Sud America».

Ancor più convinto alla fine dei test è apparso Jari-Matti Latvala. «Gli sterrati della Sardegna – ha commentato sorridente il driver 33enne finlandese – sono l’ideale per i loro fondi per preparare una gara difficile come l’Argentina. La Yaris va forte sull’asfalto e sulla terra veloce, qui abbiamo lavorato per renderla competitiva sulla terra lenta. Sono contento, abbiamo davvero effettuato un test proficuo e trovato le soluzioni di assetto giuste in vista della trasferta sugli sterrati della provincia di Cordoba per la 38a edizione del Rally di Argentina in programma il prossimo week end».

2018-04-18T07:22:45+00:00 18/04/2018|