I commenti dei piloti dopo la PS12 “Monte Lerno 1”

Equipaggio #2 E. Evans / D. Barritt (Ford Fiesta WRC): “Mattinata difficile, qualcosa di strano con le sensazioni con la macchina lì dentro, qualcosa come un rollbar posteriore, nulla di importante, ma senti la macchina rollare molto e ha abbastanza sottosterzo. Non lo romperesti normalmente urtando qualcosa, ma non so”.

Equipaggio #6 H. Paddon / S. Marshall (Hyundai i20 Coupé WRC): “E’ la prima volta dallo shakedown che la macchina dà le giuste sensazioni di nuovo, anche se non abbiamo realmente fatto nulla alla macchina, ma sono le condizioni che sono tornate ad essere adatte. E’ stato veramente molto divertente. Certamente condizioni molto più asciutte un poco di scivolamento ma il grip non è male”.

Equipaggio #12 M. Ostberg / T. Eriksen (Citroën C3 WRC): “Dobbiamo lavorare un poco con la macchina, queste prove sono veloci e belle, le amo, ma non sono ancora a mio agio con la macchina e ho difficoltà a sentire il grip. Poiché non ho sensazioni buone non posso purtroppo spingere. Le condizioni cambieranno completamente nel pomeriggio e sarà una prova speciale completamente diversa. Cercherò di fare qualcosa di intelligente, ma non è facile nei rally”.

Equipaggio #9 E. Lappi / J. Ferm (Toyota Yaris WRC): “L’obiettivo principale è di arrivare alla fine delle prove. In questo senso dopo la metà ho trovato il ritmo giusto, mentre all’inizio ero troppo attento. Quando mi sono reso conto che non c’erano rocce ho deciso di spingere. La parte finale è stata veramente divertente, momenti molto belli e sensazioni che stai vivendo al limite. E’ bello. “.

Equipaggio #7 J.M. Latvala / M. Anttila (Toyota Yaris WRC): “E’ stata una prova più adatta a me. E’ un duro lavoro, il grip è qui migliore di ogni momento precedente, ma allo stesso tempo devi stare attento con le rocce. Quando la superficie sabbiosa si combina con quella umida migliora il grip “.

Equipaggio #5 T. Neuville / N. Gilsoul (Hyundai i20 Coupé WRC): “Ho fatto una buona prova, ma nulla più della precedente. E’ molto rovinato, più terreno morbido e la nostra macchina è veramente forte lì. Mi sono divertito nella prova e ho cercato di fare del mio meglio. Vogliamo portare a casa un buon risultato per noi e per la squadra. Vedremo quale è l’approccio, ma dobbiamo arrivare alla fine”.

Equipaggio #1 S. Ogier / J. Ingrassia (Ford Fiesta WRC): “Perdere tempo? E’ una buona domanda. Il ritmo sbagliato probabilmente. Molto sottosterzo specialmente alla fine della prova. Dovrò spingere di più nel pomeriggio”.

Equipaggio #8 O. Tanak / M. Jarveoia (Toyota Yaris WRC): “Buon ritmo? Non penso. Abbiamo guidato con gomme dure e in queste condizioni non c’è possibilità. Quindi facciamo il nostro ritmo ma nulla di speciale. Perchè le dure? Lo ha chiesto la squadra per avere gomme nuove domani”.

Equipaggio #3 T. Suninen / M. Markkula (Ford Fiesta WRC): “In un punto di frenata sono andato largo e ho colpito la parete, mi sono girato e ho forato”.

Equipaggio #4 A. Mikkelsen / A. Jaeger-Synnevaag (Hyundai i20 Coupè WRC): “Nessun problema di polvere, ho fatto un errore all’inizio. Mi sono girato più avanti perché era così stretto che sono dovuto tornare indietro nel tracciato per trovare un punto abbastanza largo per rigirarmi. Ci sono certamente delle rocce da evitare e il secondo passaggio potrebbe essere interessante”.

Equipaggio #31 J. Kopecky / P. Dresler (ŠKODA Fabia R5): “Preferirei che Stéphane fosse ancora in gara. Non una situazione facile per noi, ed è importante non fare errori e portare la macchina alla fine. Quando non c’è pressione perdi concentrazione. E’ lì che l’esperienza conta? Si il più esperto e vecchio, grazie”.

2018-06-09T11:24:29+00:00 09/06/2018|